Lavorare in Olanda – Fátima

Fátima, proveniente da Toledo, cercava lavoro con il suo fidanzato. In un primer momento, voleva andare a Siviglia, ma il suo compagno preferiva cambiare paese e, quindi, si rimbocchiarono le maniche.

Rimasero colpiti dall’esperienza e dagli stipendi che caratterizzavano l’Olanda, e, sebbene all’inizio andassero con l’idea di rimanere un paio di mesi, ci sono rimasti abbastanza di piú.

Cercando come andare a lavorare in Olanda, Fátima ci racconta come sia molto diffidente nei confronti di tutto nella vita, perció, si é sforzata davvero tanto per trovare il modo migliore.

Ci racconta anche che quando ha trovato la nostra agenzia ha cercato diverse opinioni dalle quali ha poi tratto una conclusione: “ci sono persone che si sono divertite molto e altre che si sono trovate male. All’inizio gli alloggi mi spaventavano ma quando sono arrivata è stata lo migliore che potessi mai capitarmi. I social network fanno molto danno e non rispecchiano la realtà”.

Rispetto a ció che riguarda il posto di lavoro, afferma che tanto lei come il suo fidanzato sono molto contenti in quanto si sentono rispettati e apprezzati, sebbene siano anche severi. Nei nuovi alloggi si trovano molto comodi e ci descrivono che c’è un’atmosfera molto buona nella quale hanno creato un bel gruppo di amici di 6 persone: 5 spagnoli e un argentino. Dall’altra parte, Fátima ci fa scorrere una lamentela sugli alloggi che, pur avendo strutture fantastiche, 

ci dice che ricevono molte controlli settimanali per vedere che tutto sia in ordine, qualcosa che diventa un po’ scomodo perché sentono di non avere tutta la privacy di cui hanno bisogno. Lavoreremo per migliorarlo.

Fátima ci lascia stupiti quando ci racconta che la sua famiglia verrá in macchina a trovarla, lasciando lí il veicolo per lei, senza dubbio, non c’è niente di meglio della famiglia.

Approfittano anche i loro giorni liberi per conoscere il paese e fare un giretto turistico. Fátima consiglia quest’ esperienza e spera di portare due sue amiche nei Paesi Bassi.

Vogliamo ringraziare Fátima per il tempo dedicato all’intervista e speriamo che continui a divertirsi e crescere come persona.

Recommended Posts