Lavorare in Olanda – Maher

Maher, a causa del Covid-19, è diventato disoccupato e quindi decise di intraprendere un’avventura. Inizió a cercare lavoro via online, applicando in una delle nostre offerte.

Una volta che lo abbiamo contattato, cercó informazioni su di noi sul sito web, leggendo diversi tipi di opinioni, tanto molto buone come cualche negativa. Maher è uno di quelli che non giudica un libro per la sua coperta e nell’intervista ha potuto informarsi in proffonditá di tutto quello che aveva bisogno di sapere.

Ci racconta che, atterrato in Olanda, tutto é andato fantasticamente. È stato prelevato in aeroporto e trasferito negli uffici per la consigna delle chiavi di una casa che definisce come bellissima, dove ha dovuto passare la quarantena obbligatoria.

Al termine della quarantena obbligatoria per entrare nei Paesi Bassi, si è trasferito nei nuovi alloggi di TenS Holland. Maher è stato molto felice all’arrivo perché tutto era nuovo e molto vicino al lavoro!

Riguardo al suo adattamento, ci dice che all’inizio, sebbene tutto sia diverso, è facile abituarsi. Fortunatamente, ha formato un gruppo di amici che chiama la sua famiglia lì. Anzi, approfitta per mandare loro un saluto da qui.

Al momento non gli viene in mente di tornare in Spagna perché ama l’Olanda e ha un lavoro in cui è davvero contento. Maher ci racconta che a Ceuta (la sua città) c’è molta disoccupazione giovanile, e incoraggia grandi e piccoli a fare un passo in avanti e vivere quest’avventura.

Infine, gli abbiamo chiesto cosa cambierebbe della sua permanenza lì e le sue parole sono state: “cambiare non cambierei nulla, spero solo che presto tutto torni alla normalità e che non si parli più di Covid”.

Maher, apprezziamo davvero le tue parole ed il tuo tempo, speriamo che tu continui ad essere altrettanto felice nei Paesi Bassi e ti auguriamo tutta la fortuna del mondo.

Recommended Posts